statistiche web jazztrain | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

jazztrain [ scacchi, dama internazionale, dama italiana, fotografia e...... ]
 


     



"La divulgazione dei nostri sport (Dama e Scacchi) è uno degli aspetti
di cui ogni damista/scacchista dovrebbe farsene carico.
E', secondo me, un grande pregio che distingue il vero
appassionato dal semplice spingitore di pezzi,
qualunque categoria di gioco esso sia."

MICHELE BORGHETTI
CAMPIONE ITALIANO
DAMA ITALIANA
DAMA INTERNAZIONALE


Ringrazio Gianmarco per aver riportato
questa frase:

“Haitian fight song potrebbe anche intitolarsi
Afro-American fight song…
L’assolo che io prendo in questo pezzo è pieno di concentrazione.
Non posso suonarlo nel modo giusto
se non penso al pregiudizio,
all’odio, alla persecuzione e a
quanto tutto ciò sia iniquo.
In esso c’è della tristezza e ci sono delle grida
ma c’è anche della determinazione.
Quando finisco di suonare di solito penso:
Io glielo ho detto.
Spero che mi abbiano ascoltato!”

CHARLES MINGUS


Il gioco degli scacchi fa parte
senza dubbio
dello stesso genere
di arte
cui appartengono
la pittura e la scultura.

Josè Raul Capablanca

"E' vero che il calcio in Italia "soffoca" gli altri sport,
il problema sta nella cultura sportiva del nostro paese.
In Francia, ma soprattutto in Inghilterra
la gente è appassionata di diversi sport,
non esiste una mono-cultura-calcistica."

Marco Bortolami
Capitano Nazionale Italiana Rugby

"La parte reazionaria del discorso del comico è lo sfottò.
C’è una grande differenza fra il teatro sfottò e il teatro di satira.
Il teatro di satira è sempre morale.(…)
Basti pensare al timore, al panico che hanno avuto sempre i potenti
davanti ai problemi della satira.
Perché la satira in molti casi ha determinato
la presa di coscienza della gente,
soprattutto delle classi inferiori.
Ha fatto capire di avere il potere di ribaltare le situazioni,
di avere il coraggio. Quindi, temuta. (…)
[Qual è] la differenza che esiste fra fare satira e fare sfottò.
Allora posso dire a un giovane: attento.
Che giocare esclusivamente sulla pura caricatura legata a un personaggio,
anche a un uomo politico, che è grasso, piccolo, magro, magari ha la gobba,
magari si intartaglia, non realizza niente.
Questo fa fare soltanto una risata fine a se stessa.
Ma se non c’è la dimensione morale.
Se tu attraverso la satira non riesci a far capire
il significato opposto delle banalità,
dell’ovvio, dell’ipocrisia, soprattutto e della violenza
che ogni potere esprime e
porta addosso ai minori,
ebbene il tuo ridere è vuoto,
è proprio lo sghignazzo ventrale
e non quello dello stomaco e dei polmoni."
DARIO FO


"Like Karl Marx's Communism and Europe,
jazz has long been haunted
by the spectre of classical music.
And, in truth, its effect on the music
has been about as long lasting as the Soviet state.
From its very earliest days,
jazzmen have toyed with the classical idiom.
From the string-laden pseudo-symphonic work of Paul Whiteman,
who tried to bring "respectability" to jazz,
to the adaptation of "serious" pieces by such
Swing era pacesetters as violinist Eddie South
and bassist John Kirby,
it seemed that every pre-modern
jazzer wanted to prove
he had impeccable classical training."
Ken Waxman

Hostfiles.org 
John Coltrane autore di Blue Train


Questo no blog sponsorizza
http://freddy.ilcannocchiale.it

un blog specializzato nel gioco della
dama internazionale




[Diagramma]
Il nero muove e vince: Polugaevsky-Nezhmetdinov Sochi 1958
Una gemma scacchistica del MI Tartaro!
SuperNezh è come Tal, dal nulla crea un attacco

Ferruccio Giannelli

Collaboratore  ufficiale di
http://jazztrain.ilcannocchiale.it



  


3 ottobre 2009


Addio Cannocchiale

Grazie per avermi ospitato, ora mi trovate su

 http://jazztrain1.wordpress.com/




permalink | inviato da jazztrain il 3/10/2009 alle 13:20 | Versione per la stampa


20 settembre 2009


Ricevo e volentieri pubblico

 2009721649_Campagnola%20new

Sarà possibile seguire la manifestazione tramite webcam sul sito www.sfidaassoluta.eu  .
e alla fine di ogni turno saranno pubblicati i risultati e le classifiche.

Andate su http://jazztrain1.wordpress.com/2009/09/20/ricevo-e-volentieri-pubblico/




permalink | inviato da jazztrain il 20/9/2009 alle 19:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


9 settembre 2009


Sondaggio

Per chi non ha nulla da fare
http://jazztrain1.wordpress.com/2009/09/08/28/#respond

Sto sperimentando la nuova piattaforma, consideratelo un gioco.

Qui potete ascoltare Over the Rainbow nella versione del sassofonista contralto Art Pepper, un musicista che potete ascoltare e portare nell'isola deserta
http://www.youtube.com/watch?v=LWihboDSrdg&feature=related

N.B. Approfitto per ringraziare pubblicamente chi ha votato, anch'io ho espresso la mia preferenza (per ovvi motivi non posso dire per chi).
Se qualcun altro volesse esprimere il proprio voto potrà farlo sempre su http://jazztrain1.wordpress.com/2009/09/08/28/#respond
Oggi è il 10 settembre, domenica 13 saranno pubblicati i risultati.
P.S. Ringrazio coloro che mi hanno fatto involontaria pubblicità, nessuno se ne sarebbe accorto se non ne avessero parlato.


Sono stati pubblicati i risultati e the winner is.....
Ringrazio pubblicamente chi ha votato e faccio i miei complimenti al vincitore.




permalink | inviato da jazztrain il 9/9/2009 alle 0:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


6 settembre 2009


Belle partite

Ho giocato a dama internazionale con un amico senegalese, è stata una bellissima esperienza per la mia crescita damistica.
E' vero, i giocatori africani hanno un talento formidabile nella dama internazionale, non a caso uno dei più grandi damisti di tutti i tempi è stato il senegalese Baba Sy!


Baba Sy

http://www.youtube.com/watch?v=3R1o8V-vbF8&feature=related


Grazie a questo filmato del 1962 è possibile vedere il grandissimo giocatore senegalese partecipare a una simultanea.
Gli esterrefatti avversari sembrano impotenti perché nulla possono contro il suo impressionante colpo d'occhio che gli permetteva di capire la posizione e di giocare le mosse migliori.
Gli amici del blog damistico Controdiagonale hanno ricostruito per gli amanti della regina dei giochi la posizione finale dell'ultima partita in simultanea; Baba gioca in maniera splendida: sacrifica ben 8 pedine su 9  e alla fine, vince alla grande grazie a una presa multipla da capogiro. Un tiro a dir poco magistrale.

http://controdiagonale.blogspot.com/2009/01/baba-sy.html

Baba Sy era uno dei pochissimi giocatori al mondo capace di sconfiggere tutti i più forti giocatori dell'URSS, della Francia e dell'Olanda.
Un mito della dama internazionale




permalink | inviato da jazztrain il 6/9/2009 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


6 settembre 2009


Nuova piattaforma, vecchia piattaforma.

Ieri ho scritto un post di presentazione su http://jazztrain1.wordpress.com/ , ho visto che in questa piattaforma puoi fare tante cose, però ho bisogno di un po' di tempo per imparare ad utilizzarla come si deve.
Nel mentre utilizziamo la piattaforma del Canocchio; ho notato che parecchi contatti provengono dalla vicina Francia e dai paesi africani grazie al blog di Oscar Lognon http://damlog.over-blog.com/.
Volevo pubblicamente ringraziare il blogger Arr Gianf http://arrgianf.blogspot.com/ per avermi fatto conoscere la blogger Stella http://stella-ilbeneinnoi.blogspot.com/ che sarebbe la madre del damista MF Loris Milanese, recente vincitore del torneo di dama internazionale di Mori. cfr. http://jazztrain.ilcannocchiale.it/2009/09/02/loris_milanese.html 


Loris Milanese, foto tratta dal blog http://stella-ilbeneinnoi.blogspot.com/
per gentile concessione della blogger Stella, madre del nostro damista.

Quando avrò tempo, scriverò in entrambe le piattaforme.
Purtroppo ne avrò sempre meno a disposizione e non a caso invidio tanto i ricchi che non lavorano mai, che non hanno nulla da fare dalla mattina alla sera e che amano perdere tempo inutilmente senza concludere alcunché.
Figuratevi, sono personaggi così annoiati e noiosi che trascorrono giornate intere a farmi i punti e i punti e virgola, fanno persino le chiose ai miei commenti in modo arrogante (come se fosse un reato contro l'Umanità commentare altrove,ma poi che gli frega di quello che commento altrove? Mah!). Beati loro che non hanno mai nulla da fare, li invidio davvero.
Comunque, abbiamo parlato sin troppo di questi poveretti che meritano al massimo un po' di pietà, ora parliamo  di cose serie: gli scacchi e la dama non sono balocchi, sono giochi complessi che inducono all'analisi, alla riflessione, alla soluzione dei problemi che si presentano sulla scacchiera/damiera. Per giocare bisogna avere delle nozioni che vanno al di la delle conoscenza delle regole di gioco; sono giochi di strategia e tattica, in ogni partita si deve costruire un piano di gioco e cercare di raggiungere degli obiettivi; si devono rispettare i principi fondamentali come lo spazio, il tempo, lo sviluppo dei pezzi e così via.
Si devono conoscere gli impianti di gioco (aperture) si deve conoscere la strategia del mediogioco e si deve conoscere la tecnica del finale.
A parole sembra semplice, in realtà è qualcosa di complesso e intricato, ma chi non ha la minima idea del nobil giuoco e della regina dei giochi parla a vanvera e si comporta come nella famosa favola della volpe e dell'uva.




permalink | inviato da jazztrain il 6/9/2009 alle 9:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


4 settembre 2009


Habemus blog

 http://jazztrain1.wordpress.com/

Sto cominciando a prender confidenza con questa nuova piattaforma, se dovessi trovarmi a mio agio potrei salutare il Cannocchiale definitivamente.




permalink | inviato da jazztrain il 4/9/2009 alle 10:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


3 settembre 2009


Piattaforma...

Stavo scrivendo un pezzo dedicato alla diffusione della dama internazionale nei paesi africani.
Purtroppo la piattaforma ha fatto i capricci ed ora non ho voglia di riscriverlo.
Forse domani scriverò qualcosa, sempre se il canocchio non farà i capricci.
Quasi quasi passo ad altra piattaforma, se è migliore di questa, perché no.




permalink | inviato da jazztrain il 3/9/2009 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


2 settembre 2009


Loris Milanese


Foto tratta dal sito http://dama.sportrentino.it/

Ha vinto la 35 edizione del torneo internazionale di Mori (TN), un successo prestigioso per questo giocatore che nel 2000 vinse il Campionato italiano assoluto.
Al secondo e al terzo posto si sono classificati due giocatori africani ma che risiedono in Italia da tanti anni; il giocatore della Guinea, ma tesserato FID nel circolo di Verona, Matos Eusebio Cabral de Brito, e il senegalese Aboubacar Sadikh Diop. tesserato nel circolo FID di Bergamo.
I giocatori africani provenienti dalla Guinea, dal Camerun, dal Senegal, dalla Costa d'Avorio e dal Mali, giocano ad alti livelli, spesso in quei paesi sono emersi grandissimi campioni capaci di mettere in difficoltà persino i più forti damisti del mondo provenienti dall'Olanda, Russia, Bielorussia, Ucraina e paesi baltici (Estonia, Lettonia, Lituania).
La presenza di questi giocatori è vitale per il nostro paese, la cultura damistica che costoro possiedono potrebbe far da volano per la crescita  e la diffusione della dama internazionale nel nostro territorio.
Ben vengano questi giocatori africani e ben vengano questi risultati, l'Italia, il nostro amato paese, ha tutto da guadagnare da una politica che, tramite il gioco della dama, possa integrare e farli diventare a tutti gli effetti cittadini italiani.




permalink | inviato da jazztrain il 2/9/2009 alle 9:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


1 settembre 2009


Accadde a Modena

Nel lontano 1770, due famosi teorici del nobil giuoco secondo le regole degli scacchi all'italiana, Domenico Ponziani, inventore della famosa apertura Ponziani (1 e4 e5 , 2 Cf3, Cc6, 3 c3!?) e Domenico Del Rio, si sfidarono a singolar tenzone in una lotta furibonda all'ultima sangue.
Il Ponziani ha il Bianco, mentre il Del Rio ha il Nero; la partita è iniziata e il Ponziani apre di Donna, Del Rio risponde a sua volta con il pedone di Donna Nero di due passi, Ponziani prima piazza l'Alfiere nella casa f4 e poi lo cambia con il Cavallo Nero in b8.
Il Ponziani è aggressivo,cerca di devastare con la sua Donna il lato ovest del Nero, ma non si accorge che l'astuto Del Rio gli ha preparato una subdola trappola il cui prezzo è la perdita della coraggiosa ma temeraria Reina Bianca!

[Event "Modena"]
[Site "?"]
[Date "1770.??.??"]
[EventDate "?"]
[Round "?"]
[Result "0-1"]
[White "D Ponziani"]
[Black "Domenico Ercole Del Rio"]
[ECO "D00"]
[WhiteElo "?"]
[BlackElo "?"]
[PlyCount "20"]

1. d4 d5 2. Bf4 c5 3. Bxb8 Rxb8 4. e3 e6 5. c3 b6 6. Qa4+ Bd7
7. Qxa7 c4 8. b4 Ra8 9. Qb7 Ne7 10. b5 Nf5 0-1
http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1531130



A proposito di Modena, vi presento oggi una canzone di un famoso cantautore romano, in questo brano partecipa come guest star il sassofonista Gato Barbieri, autore di uno splendido solo di ispirazione coltraniana.
http://www.youtube.com/watch?v=dnXjzNYsavw







permalink | inviato da jazztrain il 1/9/2009 alle 17:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 agosto 2009


Notizie

 Stockholm 2009

La Viking Cup ha laureato campione europeo di dama internazionale nella specialità blitz, Alexander Baliakin (cfr.http://damlog.over-blog.com/categorie-854060.html)

Per il torneo di Mori http://www.fid.it/forum/topic.asp?topic_ID=1277

Ottava puntata del lavoro di Totonno http://damabiancadamanera.ilcannocchiale.it/2009/08/30/larte_della_composizione_damis.html

Ieri ho partecipato un torneo rapid chess ed ho fatto 5 punti e mezzo su 8 classificandomi al sesto posto.
Non contento, ho anche vinto un premio; l'unica nota stonata è stata che sino a due punti dalla fine ero in testa . pur avendo dominatogli avversari, sono crollato negli ultimi due turni
Peccato, è mancato veramente poco alla vittoria finale.
Da domani si ritorna con il nobil giuoco e presenterò  una partita che voglio dedicare al grande Italiano Riccardino Fuffolo.
P.S. Per il Fuffolo; ieri ho giocato contro un teutonico e roccioso avversario, dopo lunga e aspra pugna, pur avendo il Nero, con un formidabile controgioco l'ho costretto alla resa.
Alla fine sportivamente mi stringe la mano e mi dice: " You play very well!"




permalink | inviato da jazztrain il 31/8/2009 alle 11:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre       
 
rubriche
Diario
Partita della settimana
jazzpolitik

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
scacchierando
dama
jazzer
Giornalista Scomodo
Partite da vedere
W la radio
Programma radiofonico
Comune di residenza
Damista internazionale
Scacchi in Sardegna
Scacchi in Sicilia
Scacchisti non vedenti
Il Mercante di Venezia
Poetessa
un sito che ho conosciuto personalmente di persona
Scacchi in Sardegna II
Irish beer
Kilombo
un folle e simpatico blogger
un vecchio amico forumista
Manca li cani!!!
Circle (Miles Davis song)
Maestro Internazionale Americano
largo alle giovani di talento
topozoz
non fa le bizze
Punto e basta!
Pallone ovale
Una dolce penalista
un altro jazzofilo scacchista
U cumpari
Un famoso blogger che ama fare gli auguri di buon compleanno
Un Verde Signor Rossi
Jimi
Se lo fate arrabbiare vi dà coppa
Non fa zig e nemmeno zag
Con cortesia e garbo
E' un miraggio
Fa effetto, ma non senso
Con lei fai viaggi
Lavora la seta
Cinefilo
derattizzatore!
E' un ghibellino? No! Un Guelfo
Da Latina con furore
BB
Amore per la dama e per la musica
Chessworld
Simone
Un giocatore tranquillo
un musicista monkiano
Federazione Scacchistica Italiana
Non è una mezza.....
mietta
C'è un dottore in sala?
E' Amato ma non è Giuliano
Emergency
Una Donna in gamba
Un kaciukk! Alla livornese?
Mega!
una dama apparentemente juventina
Un blog da premio Oscar
Una eclettica scuola di scacchi
Una Cattolica scacchistica
Sa come lasciarti di stucco
un laico scacchista
Un mito pe tanti scacchisti italiani
Raindrops from the moon
arrgianf, scacchi e musica
deva deva rim!
Sconfiggiamo il precariato
Sconfiggiamo il precariato II
Un po' di tecnica
It's funny
Quel pilone di Duccio!
Un circolo che ama la dama internazionale
Lui e non altri
Vik e basta
malvino
La radio di 8!
Diagonale e contro diagonale
cerca
me l'avete letto 610357 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom