statistiche web Riviste II | jazztrain | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

jazztrain [ scacchi, dama internazionale, dama italiana, fotografia e...... ]
 


     



"La divulgazione dei nostri sport (Dama e Scacchi) è uno degli aspetti
di cui ogni damista/scacchista dovrebbe farsene carico.
E', secondo me, un grande pregio che distingue il vero
appassionato dal semplice spingitore di pezzi,
qualunque categoria di gioco esso sia."

MICHELE BORGHETTI
CAMPIONE ITALIANO
DAMA ITALIANA
DAMA INTERNAZIONALE


Ringrazio Gianmarco per aver riportato
questa frase:

“Haitian fight song potrebbe anche intitolarsi
Afro-American fight song…
L’assolo che io prendo in questo pezzo è pieno di concentrazione.
Non posso suonarlo nel modo giusto
se non penso al pregiudizio,
all’odio, alla persecuzione e a
quanto tutto ciò sia iniquo.
In esso c’è della tristezza e ci sono delle grida
ma c’è anche della determinazione.
Quando finisco di suonare di solito penso:
Io glielo ho detto.
Spero che mi abbiano ascoltato!”

CHARLES MINGUS


Il gioco degli scacchi fa parte
senza dubbio
dello stesso genere
di arte
cui appartengono
la pittura e la scultura.

Josè Raul Capablanca

"E' vero che il calcio in Italia "soffoca" gli altri sport,
il problema sta nella cultura sportiva del nostro paese.
In Francia, ma soprattutto in Inghilterra
la gente è appassionata di diversi sport,
non esiste una mono-cultura-calcistica."

Marco Bortolami
Capitano Nazionale Italiana Rugby

"La parte reazionaria del discorso del comico è lo sfottò.
C’è una grande differenza fra il teatro sfottò e il teatro di satira.
Il teatro di satira è sempre morale.(…)
Basti pensare al timore, al panico che hanno avuto sempre i potenti
davanti ai problemi della satira.
Perché la satira in molti casi ha determinato
la presa di coscienza della gente,
soprattutto delle classi inferiori.
Ha fatto capire di avere il potere di ribaltare le situazioni,
di avere il coraggio. Quindi, temuta. (…)
[Qual è] la differenza che esiste fra fare satira e fare sfottò.
Allora posso dire a un giovane: attento.
Che giocare esclusivamente sulla pura caricatura legata a un personaggio,
anche a un uomo politico, che è grasso, piccolo, magro, magari ha la gobba,
magari si intartaglia, non realizza niente.
Questo fa fare soltanto una risata fine a se stessa.
Ma se non c’è la dimensione morale.
Se tu attraverso la satira non riesci a far capire
il significato opposto delle banalità,
dell’ovvio, dell’ipocrisia, soprattutto e della violenza
che ogni potere esprime e
porta addosso ai minori,
ebbene il tuo ridere è vuoto,
è proprio lo sghignazzo ventrale
e non quello dello stomaco e dei polmoni."
DARIO FO


"Like Karl Marx's Communism and Europe,
jazz has long been haunted
by the spectre of classical music.
And, in truth, its effect on the music
has been about as long lasting as the Soviet state.
From its very earliest days,
jazzmen have toyed with the classical idiom.
From the string-laden pseudo-symphonic work of Paul Whiteman,
who tried to bring "respectability" to jazz,
to the adaptation of "serious" pieces by such
Swing era pacesetters as violinist Eddie South
and bassist John Kirby,
it seemed that every pre-modern
jazzer wanted to prove
he had impeccable classical training."
Ken Waxman

Hostfiles.org 
John Coltrane autore di Blue Train


Questo no blog sponsorizza
http://freddy.ilcannocchiale.it

un blog specializzato nel gioco della
dama internazionale




[Diagramma]
Il nero muove e vince: Polugaevsky-Nezhmetdinov Sochi 1958
Una gemma scacchistica del MI Tartaro!
SuperNezh è come Tal, dal nulla crea un attacco

Ferruccio Giannelli

Collaboratore  ufficiale di
http://jazztrain.ilcannocchiale.it



  


17 gennaio 2007


Riviste II

Dopo aver parlato di riviste scacchistiche quali Torre & Cavallo e l'Italia Scacchistica, per la gioia degli amanti della dama italiana e dama internazionale (la regina dei giochi) parlerò della rivista Damasport.
A differenza di Torre & Cavallo, Damasport è l'organo ufficiale della FID.
Per procurarsi le copie di Damasport basta abbonarsi facendo un versamento di 20 € sul CCP n° 38300968 intestato alla Federazione Italiana Dama, con la causale "Tesseramento CD Amici Damasport per l'anno in corso".
La rivista dà un resoconto delle attività damistiche sia in Italia che all'estero
Nel numero di novembre-dicembre si dà ampio spazio al C.I.A. di dama italiana ed al match di spareggio per il titolo assoluto di dama internazionale tra Raimondi e Bubbi.
La rivista tocca tutti gli aspetti del gioco, dalla pratica, alla problemistica ed ai finali di partita (dama italiana).
Talvolta ospita le analisi del fortissimo GM Valneris uno dei grandissimi giocatori russi di dama internazionale.
Vorrei segnalare, sempre per la dama 100 caselle, il corso elementare a cura del MI Raoul Bubbi. 
Ma anche i giovani hanno il loro meritato spazio:
nel numero di novembre e dicembre ci sono due articoli: il primo del quindicenne Maestro calabrese Francesco Gitto, recente protagonista dello scorso C.I.A., il secondo del giovane M di Latina Daniele Macali che cura una rubrica intitolata dama fun club.
Macali si è messo in luce nell'ultimo C.I.A. di dama internazionale conseguendo un lusinghiero risultato.
Nel nostro paese sono tanti gli amanti del gioco della dama italiana, ma sono pochi quelli che conoscono realmente la FID, Damasport e la dama internazionale.
Probabilmente lo si deve al fatto che il gioco della dama è considerato un gioco  relativamente facile, le cose non stanno così, perché è opportuno conoscere la teoria delle aperture, il mediogioco e soprattutto il finale
Nel nostro paese, non tutti conoscono veramente le regole della dama italiana (cfr.soffio),  pochi conoscono  e praticano il bellissimo gioco della dama internazionale.
Forse una migliore diffusione della rivista  Damasport potrebbe aiutare il movimento damistico italiano a crescere e a ramificarsi ovunque.




permalink | inviato da il 17/1/2007 alle 0:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
rubriche
Diario
Partita della settimana
jazzpolitik

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
scacchierando
dama
jazzer
Giornalista Scomodo
Partite da vedere
W la radio
Programma radiofonico
Comune di residenza
Damista internazionale
Scacchi in Sardegna
Scacchi in Sicilia
Scacchisti non vedenti
Il Mercante di Venezia
Poetessa
un sito che ho conosciuto personalmente di persona
Scacchi in Sardegna II
Irish beer
Kilombo
un folle e simpatico blogger
un vecchio amico forumista
Manca li cani!!!
Circle (Miles Davis song)
Maestro Internazionale Americano
largo alle giovani di talento
topozoz
non fa le bizze
Punto e basta!
Pallone ovale
Una dolce penalista
un altro jazzofilo scacchista
U cumpari
Un famoso blogger che ama fare gli auguri di buon compleanno
Un Verde Signor Rossi
Jimi
Se lo fate arrabbiare vi dà coppa
Non fa zig e nemmeno zag
Con cortesia e garbo
E' un miraggio
Fa effetto, ma non senso
Con lei fai viaggi
Lavora la seta
Cinefilo
derattizzatore!
E' un ghibellino? No! Un Guelfo
Da Latina con furore
BB
Amore per la dama e per la musica
Chessworld
Simone
Un giocatore tranquillo
un musicista monkiano
Federazione Scacchistica Italiana
Non è una mezza.....
mietta
C'è un dottore in sala?
E' Amato ma non è Giuliano
Emergency
Una Donna in gamba
Un kaciukk! Alla livornese?
Mega!
una dama apparentemente juventina
Un blog da premio Oscar
Una eclettica scuola di scacchi
Una Cattolica scacchistica
Sa come lasciarti di stucco
un laico scacchista
Un mito pe tanti scacchisti italiani
Raindrops from the moon
arrgianf, scacchi e musica
deva deva rim!
Sconfiggiamo il precariato
Sconfiggiamo il precariato II
Un po' di tecnica
It's funny
Quel pilone di Duccio!
Un circolo che ama la dama internazionale
Lui e non altri
Vik e basta
malvino
La radio di 8!
Diagonale e contro diagonale
cerca
me l'avete letto 677096 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom